mail: VITA01000L@istruzione.it         tel: 0444 830493

Con la Legge n. 92 del 30 marzo 2004, il Parlamento italiano ha ufficialmente riconosciuto il 10 febbraio quale “Giorno del Ricordo”, con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

In vista di tale giornata, e in considerazione dell’art. 1 comma 2 della suddetta legge, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado sono invitate, nel rispetto della loro autonomia didattica e organizzativa, a prevedere iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia e di tradizioni.

In vista di tale giornata ed in considerazione dell’impegno a cui l’Istituzione scolastica deve tener fede, per mirare al superamento delle disuguaglianze e dei pregiudizi, attraverso una reale educazione alla cittadinanza attiva e globale, invito i docenti nella loro programmazione didattica, a prevedere iniziative volte a celebrare il "Giorno del Ricordo" con letture, momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione allo scopo di custodire e diffondere la conoscenza di quei tragici eventi.

Torna su